Il disagio di un 16enne inserito in una classe di 13enni

Create Custom T-Shirts

Attività svolte in inglese in seguito alla sospensione di 4 ragazzi.

In seguito agli avvenimenti in data ...... nella classe 3^ ..., dovuti alla presenza di un alunno con problematiche, il quale le rare volte che si presenta a scuola, scatena delle dinamiche nel gruppo classe  trascinando immancabilmente altri alunni in questi comportamenti scorretti, ho deciso di lavorare sulla presa di coscienza di cosa spinge un ragazzo a tali atteggiamenti violenti contro i compagni e a volte anche contro gli insegnanti.

 

STEP 1. lezione del giorno ...

Durante la lezione del ...., successiva agli episodi che hanno portato la scuola sulla pagina di cronaca del quotidiano locale, entro  in classe e i ragazzi mi mostrano l’articolo uscito il .... .  Alcuni ragazzi sono molto contrariati per la notizia riportata, poiché ci sono molte imprecisioni.

Allora leggo in classe l’articolo e lavoriamo a ripercorrere l’evento e riflettere su quali sono le contraddizioni dell’articolo di cui  è possibile provare le inesattezze.

Poi lavoro alla presa di coscienza su come si sente un ragazzo che sta per compiere 16 anni e si trova ancora in 3^ media inserito in una classe di ragazzi per la maggior parte di 13 anni”

Do la possibilità al ragazzo di esprimere davanti ai compagni le sue emozioni di cui mi ha spesso parlato in un angolino del corridoio ogni qual volta in classe cercava di attirare l'attenzione con comportamenti scorretti.

Il ragazzo risponde "DI MERDA!". Io che ho seguito un convegno su LA SCRITTURA CREATIVA gli rispondo che quel termine mi dice poco, ho bisogno di aggettivi che esprimano in modo più profondo le sue emozioni.

Dopo averci pensato un po' il ragazzo mi dice "prof. non riesco a dire altro! non trovo altre parole. Mi sento di MERDA! e basta" allora cerco di aiutarlo.

Io ricordo ancora quando avevo la loro età... un anno per me era un'eternità. Solo dopo i 20 anni gli anni sembra che scorrano come settimane, ma a 10-15 anni non passano mai. Chiedo ai compagni del ragazzo: " sono lunghi 3 anni alle medie?" i ragazzi fanno cenno di sì con la testa... poi aggiungo "immaginate farne il doppio, SEI anni alle medie! come vi sentireste?"

Alla fine della lezione chiedo ai ragazzi se vogliono rispondere con una lettera a La provincia Pavese in cui spiegano le contraddizioni che hanno trovato nell'articolo pubblicato qualche giorno prima. I ragazzi mi chiedono "ma prof. lei crede che poi ce la pubblicano?" ed io rispondo "certo! siamo in un paese DEMOCRATICO.. abbiamo il diritto di rispondere!"

Compito per casa: preparare la lettera di risposta in italiano che poi in classe aiuterò a tradurre in inglese.

 

Step 2.

Il giorno ......avrei dovuto lavorare  sui vocaboli inerenti l’amicizia “FRIENDSHIP”, prevalentemente aggettivi.

Ma ho dovuto rinviare la lezione al giorno ....  poiché non mi è stato possibile entrare in classe.

Per introdurre l’argomento in questione, ho prima raccontato in INGLESE  una storia vera accaduta in una scuola dove ho insegnato un po’ di anni fa (trovate il testo allegato a questa pagina)

Durante il racconto ho chiesto ai ragazzi di prendere appunti perché poi avrei dato come compito per casa il riassunto della storia in inglese.

Dopo la correzione del riassunto fatto a casa, mi sono accorta che non tutti i ragazzi avevano capito la storia, per cui ho trascritto la storia ed ho cancellato i verbi coniugati lasciando uno spazio vuoto ed ho messo tra parentesi tonda il verbo all’infinito. Questo testo l'ho sottoposto alla classe come verifica dei verbi al passato semplice e continuo per il giorno ....

Step 3

Il giorno ...lavoriamo sugli aggettivi in inglese riguardo come si sente un ragazzo inserito in una classe in cui non si sente accolto e li guido a capire quali possono essere gli atteggiamenti verso i compagni di classe.

Dopo aver fatto la lista P.  aggiunge che si potrebbe fare anche una lista di atteggiamenti scorretti di un ragazzo con quelle problematiche IN THE STREET, cioè fuori dalla classe, in strada.

 

Compito per casa: scrivere un testo che esprima le emozioni di un ragazzo che non si sente accolto in classe.

 

STEP 4

Il giorno ...... lavoro in classe su qual'è il comportamento di un ragazzo problematico verso gli insegnanti e come si sente un insegnante che non riesce a fare lezione quando un alunno decide “di mettercela tutta per farsi sospendere perché viene a scuola mal volentieri”. Come si sente un insegnante, quando nonostante i richiami, l’alunno continua ad avere comportamenti scorretti e non può "sbattere fuori dall'aula" il ragazzo perché "viene pagato per stare in classe con tutti gli alunni"

Inoltre, ho lavorato sulla presa di coscienza di quali sono le conseguenze di un comportamento scorretto dovuto ad una rabbia di cui non sempre capiamo l’origine.

Lezione del .......

Riassunto di tutto il lavoro svolto per preparare la classe a riACCOGLIERE in classe il compagno al suo rientro dopo la sospensione di 2 settimane, nonostante  i suoi atteggiamenti OSTILI al gruppo classe.

Compito per casa: elaborazione di un piccolo testo su COME POSSIAMO AIUTARE I RAGAZZI, una volta tornati in classe, A SENTIRSI ACCOLTI

resto a casa un giorno dal lavoro per malattia, e rientro in classe dopo 5 giorni poichè ci sono anche delle festività  

Lezione del ....

Chiedo agli alunni se in quei giorni hanno pensato qualche volta per solo 5 minuti a cosa dire al compagno quando tornerà in classe per farlo sentire meno "di MERDA".

Tutta la classe risponde un secco “NO!” a parte una ragazza che dice “io prof ci ho pensato, ma solo quel momento quando in classe lei ce l’ha chiesto!”

BENE, anche quest'anno sento di aver seminato bene le mie fragili piantine, ma per crescere robuste bisognerebbe innaffiarle, curarle con amore e c'è chi dice che con le piantine bisogna anche parlare!!! ma io l'anno prossimo cambierò ancora scuola!! peccato seminare e non raccogliere mai!!