grazie face book!

22.01.2010 23:35

Come tutte le insegnanti, mi sento frustrata quando non riesco a far ottenere dei buoni risultati a tutti i miei alunni. In classe cerco sempre di stabilire un rapporto di fiducia con i miei alunni, per spingerli a dirmi cosa funziona, secondo loro, e cosa invece non funziona nel mio modo di insegnare per poterli aiutare meglio a capire e imparare gli argomenti. 
Spesso i ragazzi non si esprimono, non dicono all'insegnate che non hanno capito un concetto, per timore di fare una "figuraccia!" non tanto con l'insegnante ma con i compagni, che spesso son pronti a prendere in giro gli altri che hanno difficoltà nel capire un argomento. Anche se, a volte, succede che loro stessi non hanno capito, ma cercano di mascherarlo assumendo un atteggiamento di sicurezza.
Quest'anno ho voluto provare una nuova strategia: ho spiegato loro che io sono come un asino con i paraocchi: in classe spiego e se nessuno mi ferma per chiedere di ripetere i concetti io vado avanti a manetta. Ho deciso di nominare un rappresentante di classe che facesse da portavoce per i ragazzi che si vergognano di dirmi che non hanno capito le spiegazioni o che magari hanno altri problemi di cui vorrebero si parlasse in classe, ma senza mostrare ai compagni che è la richiesta di una persona in particolare. Ebbene, nonostante i miei tentativi, molti gazazzi non esprimono mai le loro opinioni, ricorrendo spesso all'intervento dei genitori o tenendosi tutto dentro. Ultimamente ho proposto in classe un argomento che ha affascinato tanto i miei alunni dello scorso anno, almeno credo. In quelle classi ho dedicato solo 3 ore all'argomento e alcune colleghe mi hanno consigliato di dedicarci più tempo, per cui quest'anno ho voluto svolgere l'attività in modo più tranquillo. 
Ho lavorato in classe sull'argomento che dovranno portare all'esame di fine anno e ho chiesto ai miei alunni di riguardare il tutto durante le vacanze di Natale. Ebbene, nonostante la quantità di tempo dedicato in classe all'argomento, la verifica non ha dato ottimi risultati. 
Vagando su face book ho trovato una chat di alcune mie alunne che parlavano proprio della mia verifica. Scrivevano che era una verifica da far uscire gli occhi dalle orbite!
Ho ripensato alle risate che mi son fatta qualche settimana fa quando ho visto una chat su facebook tra alcune mie alunne dello scorso anno: parlavano dell'ora di lettorato nella loro scuola. L'esperto esterno ha parlato tutta l'ora in inglese e loro, grazie alla chat su fb hanno scoperto che molti durante la lezione non hanno capito niente. 
caspita!-ho pensato- succede anche durante le mie lezioni e non me ne sono mai accorta!
Chissà quale potrebbe essere il modo migliore per far esprimere i ragazzi????
spero di trovarlo al più presto.
Un forte abbraccio a tutti i miei ex e nuovi alunni!

Create Custom T-Shirts